LE TENDENZE DEL MATRIMONIO ECOLOGICO 2011/2012


Quali sono le tendenze più “in” del matrimonio eco-sostenibile per il 2011-2012? Quest'anno, spese eccessive e sprechi stravaganti sono spesso considerati “out” dalle nuove eco-sposine, mentre tutti i dettagli eco-chic ed eco-friendly sono naturalmente “in”! Abiti vintage o addirittura il ritorno all' abito della mamma rimodernato dalla sarta di fiducia e adattato perfettamente alla futura sposa, inviti fabbricati in carta riciclata, menù biologici e/o a Km “0”, allestimenti in puro stile “eco” (materiali riciclati e illuminazioni a basso consumo), sono solo alcuni dei particolari che possono rendere il vostro eco-wedding davvero VERDE!

1. Le lavagne sono chic: i segni ardesia sulla vostra lavagna (per le meno pignole andrà bene anche il penarello sulla lavagna sintetica! :-p ) per appuntare tutto il vostro programma di nozze vi per metterà di ridurre lo spreco di carta anche durante i preparativi e la stessa soluzione potrà essere utilizzata per un tableau de mariage molto “easy”, ma di sicuro impatto!

2. I diamanti non sono più i migliori amici di una donna: ispirato l'anello di zaffiro che il principe William ha dato a Kate Middleton, anelli di fidanzamento fatti di pietre preziose “alternative” sono sempre più popolari! Pietre colorate come zaffiri, smeraldi e rubini, e “diamanti” alternativi, ma ugualmente scintillanti, come diamanti moissonite e sintetici lasciano esprimere alle coppie il loro stile unico, risparmiare denaro ed evitare diamanti provenienti da territori di conflitto, rendendo anche il momento della proposta equosolidale.

3. Viaggio di nozze??? Arriva la "staycation honey moon": La tendenza dello “staycationing” arriva anche in Italia per venire incontro a quelle coppie che per motivi personali o economici non possono o ritengono superflua la spesso ingentissima spesa per il viaggio di nozze, a favore di avventure romantiche nella propria città natale. Un staycation-moon è la possibilità di programmare un tour della propria città o delle zone limitrofe, vivendo quegli stessi luoghi da un punto di vista diverso, perché spesso si è alla ricerca di mete esotiche e lontane, quando non si è mai visitata e conosciuta la propria terra nativa. Visite ai musei, ai teatri locali, ad eventi sportivi, quel pic-nic al parco che avreste sempre voluto organizzare, ma non avete mai avuto il tempo di vivere, cene romantiche in quei ristoranti in cui per un motivo o per l' altro non siete mai riusciti ad andare. Quando si Ama a contare non è la meta, ma il viaggio stesso e soprattutto il sentimento con cui si viaggia, anche se a viaggiare è solo la fantasia!

4. Matrimoni a Km “0”: menù biologici rigorosamente di zona, riducendo al minimo l' impatto ambientale del trasporto delle merci. Location per il ricevimento sempre molto vicina a quella della cerimonia (sempre più spesso la cerimonia religiosa viene celebrata nelle cappelle private che alcune location mettono a disposizione) riducendo anche in questo modo l' emissione di smog dalle auto degli invitati, perché ovviamente i veri sposi “eco” avranno pensato bene di noleggiare un' auto ibrida o ancor meglio di farsela prestare da un amico!
Persino Chelsea Clinton (figlia dell' Ex Presidente degli Stati Uniti) ha scelto di organizzare un matrimonio a livello locale a New York.

5. Matrimoni intimi: Una lista degli ospiti più contenuta genera sicuramente meno rifiuti, crea più calore, e ti dà più flessibilità nella scelta della location. Con meno di 100 ospiti, il matrimonio ecologico può assumere qualsiasi forma, dalla eco-chic party sulla terrazza-attico di un hotel di lusso, al ricevimento fai da te (o con caterings biologici specializzati) nel giardino della propria casa. Anche i matrimoni più numerosi potranno ovviamente dimostrare un' attenzione particolare all' ecosostenibilità rispettando l' ambiente e cercando di ridurre al minimo gli sprechi.

6. Riciclaggio di nozze: negli ultimi anni sono nati molti portali italiani ed internazionali (oltre ai “soliti noti” siti di e-commerce e aste online) che permettono alle spose stesse di scambiare, vendere e noleggiare abiti e/o accessori. Noi WP
non possiamo evitare di far notare quanto le spose italiane tengano al proprio abito e quanto esso debba essere rigorosamente unico, per questo ci sentiamo di consigliare in alternativa un' attenzione particolare ai materiali usati per tessere il proprio abito e magari a cercare dei complementi e degli accessori (spesso davvero pari al nuovo) come stole, guanti o pochettes, magari presi in prestito dalla migliore amica!

7. Inviti/partecipazioni “paperless”: comunicare in via elettronica l' invito al proprio matrimonio è più facile e più bello che mai, con una moltitudine di opzioni: cartoline virtuali animate, inviti appositamente studiati tramite i più comuni software di editig di testo e grafici, una semplice email con una foto degli sposi ecc...

Questo e molto altro ancora è l' ECO-WEDDING!
Non esitate a contattarci per comunicarci i vostri punti di vista, le vostre idee e soprattutto le vostre esperienze dirette e saremo felici di rispondervi!

Noi Wedding Planners non possiamo esimerci dalla cura del nostro pianeta sempre più in crisi di "attenzioni" e speriamo che anche voi seguirete il nostro esempio! :-)