L'ecosostenibilità del matrimonio passa anche dalle scelte del vostro fotografo

Sapevate che la carta fotografica può essere di “mille” tipologie e che molte di esse oltre ad essere artificiali, contengono materiali altamente tossici e nocivi (che non specifichiamo poiché la chimica non è il nostro settore!)?
Beh...è così ed è per questo che spesso trattiamo l'argomento “fotografia” in relazione al vostro matrimonio ecologico, in maniera molto sentita.


Se prima erano le pellicole stesse e gli acidi usati in camera oscura a rappresentare una reale, se pur minima, minaccia all'ecosistema, oggi grazie al digitale la fotografia è sicuramente diventata più “pulita” (i puristi del settore non ce ne vorranno, dato il contesto specifico al quale ci riferiamo), anche se permangono scelte personali dei fotografi che possono fare la differenza, fra una fotografia “ecofriendly” ed una pulita, ma ancora con qualche pecca evitabile. Parliamo della scelta della carta fotografica, che dovrebbe essere, come ci spiega il caro amico, nonché grande fotografo di matrimoni, Luca Stramaccioni, rigorosamente ecologica (meglio se riciclata e riciclabile) e delle batterie, che in alcuni casi possono addirittura essere ancora “usa & getta”, mentre si può tranquillamente optare per quelle ricaricabili.


Un fotografo che sa adeguarsi alla modernità con un occhio attento e con una coscienza “green” è un fotografo che può sicuramente trasformare un servizio fotografico di nozze “normale” in qualcosa di molto più adatto al vostro Green Wedding Concept.


Ecco perché Luca Stramaccioni è stato citato in questo post ed ecco perché secondo noi vale la pena visionare le sue foto e farsi un'idea di ciò che, oltre alla sensibilità verso l'ecosostenibilità, potrà offrire a voi Eco Sposi: www.lucastramaccioni.com